Posizionare un sito internet è il risultato di un lavoro costante e professionale I NOSTRI SERVIZI ED OPPORTUNITA'

Website Optimization
Performance e Authority: dalla velocità ai link del sito L'importanza di lavorare on e offpage

I parametri di qualità di un sito sono fondamentali per il successo sui motori: da parametri fondamentali onsite quali la velocità al pilastro dei link in entrata e degli altri segnali di autorevolezza. Come performa il tuo sito ?

Website Analysis
Analytics e comportamenti degli utenti Migliore user experience = migliore posizionamento

Il comportamento e i percorsi degli utenti sul tuo sito non sono fondamentali solo per i KPI e le conversioni: sono un fattore fondamentale del posizionamento sui motori di ricerca. Com’è il tuo CTR sulle serp ? Gli utenti stanno trovando quello che cercano ?

Ottimizzazione per i Motori di Ricerca Le parole chiavi sono solo l'inizio della ricerca

L’ottimizzazione sui motori di ricerca: la chiave del successo sui motori. Non più semplici chiavi e combinazioni di parole ma intelligenza artificiale e correlate di serp. La tua ottimizzazione può superare il test delle ultime update ?

Quali fattori influiscono sul posizionamento? I fattori che influiscono sul posizionamento del sito web si possono distinguere in due gruppi: onsite e offsite.

Con il primo termine si intende tutto ciò che riguarda la parte interna di un sito web, dunque i contenuti e la struttura di linking interna, mentre con il secondo si intende ogni fattore esterno, come possono essere i backlinks.

Offriamo un servizio completo a 360 gradi ... PERCHE' IL POSIZIONAMENTO NON E' PIU' UN PROCESSO MONODIMENSIONALE

PRE ANALISI GRATUITA

Quali sono i punti di forza e di debolezza del tuo sito ?
Qual’è il tuo valore in termini di autorevolezza, ottimizzazione, performance e experience ?

Richiedi una pre-analisi gratuita per scoprirlo

L'importanza dei fattori onsite dai meta tag alla scelta dei termini

Oggi un buon posizionamento non può prescindere da una perfetta struttura interna, sia in termini di contenuti che di linking. E’ fondamentale che i contenuti siano scritti in maniera completa e corretta, pensati prima di tutto per gli utenti e poi per i motori (Google è diventato molto intelligente e riesce a capire di cosa parla un testo anche se lo stesso non è perfettamente ottimizzato per una data parola chiave).

Dai meta tag alla scelta dei termini, tutto deve essere fatto pensando prima di tutto a come cerca l’utente (non a caso si parla di intenti di ricerca, concetto che approfondiremo più avanti in questa pagina).

A proposito di tag, una menzione particolare deve essere fatta in favore del meta tag description: benché non sia direttamente legato al posizionamento esso a volte viene mostrato in SERP (altre volte è Google che lo crea in maniera autonoma), pertanto scriverlo in maniera accattivante può aumentare il CTR (fattore che, invece, incide direttamente sul posizionamento).

Una struttura chiara e linking interno Consente agli utenti di trovare più facilmente ciò che si sta cercando

La struttura interna di un sito è spesso sottovalutata dai SEO di tutto il mondo, ad errore, e spesso non si riesce a raggiungere la prima pagina dei motori di ricerca proprio per questo motivo.

Una struttura chiara ed organizzata rende più facile “la vita” sia allo spider dei motori di ricerca che agli utenti ed aiuta, di conseguenza, a posizionare meglio il sito sui motori:

  • Rende più semplice per il bot dei motori entrare nelle singole pagine del sito, più in profondità;
  • Consente agli utenti di trovare più facilmente ciò che si sta cercando.

Lo stesso discorso vale anche per i link interni: inserire nel testo di un articolo dei link di approfondimento verso altri contenuti del proprio sito è importante:

  • perché consente allo spider di visitare pagine rilevanti;
  • perché permette all’utente di approfondire eventuali concetti di suo interesse.

Questo influisce positivamente anche sul bounce rate (ovvero la percentuale di utenti che visita una sola pagina e poi esce dal sito) e, con esso, il ranking in SERP.

Hummbingbird e i termini correlati Google ha introdotto definitivamente il concetto di ricerca semantica

Cosa significa? Con questa importante novità, lo spider del motore di ricerca più usato al mondo è diventato capace di capire in maniera più precisa il contenuto di una data pagina anche se manca al suo interno un termine specifico.

Ad esempio, se in un testo si citano gli aracnidi, Google capisce che si sta parlando anche di ragni, per cui quella specifica pagina potrebbe posizionarsi per query relative ai ragni anche se non contiene quella specifica parola al suo interno. L’esempio potrebbe ovviamente essere esteso ad una infinità di parole chiave.

Hummingbird ha permesso a Google di fare importanti passi avanti anche verso la ricerca vocale, la cui importanza cresce di anno in anno, pertanto rappresenta il futuro.

Come si possono creare testi semanticamente validi? Non c’è una risposta precisa a questa domanda, l’unico consiglio sempre corretto è quello di scrivere pensando in primis all’utente. Sembra banale ma è l’unica tecnica che, nel lungo periodo, paga.

L'authority: l'importanza dei link I backlink sono fondamentali in ogni progetto web che si rispetti, in maniera particolare nei settori più competitivi.

Acquisire link di qualità permette di aumentare l’authority del proprio sito web, ovvero la rilevanza dello stesso. Questo permette di rankare in maniera migliore anche per keywords più competitive, che altrimenti sarebbero escluse.

Le menzioni e gli altri segnali sociali I segnali sociali e le menzioni influiscono sul posizionamento, o no? Se si, è un'influenza forte o meno?

Si è spesso dibattuto sull’utilità delle menzioni e dei segnali sociali per quello che riguarda il posizionamento.

Secondo diversi test che sono stati effettuati all’interno di strategie di social media, i segnali sociali e le menzioni (ovvero la citazione di un sito web senza link diretto) non hanno un’influenza diretta in termini di posizionamento, ma possono contribuire ad aumentare la diffusione in rete dello stesso, il che significa maggiori visite e, in maniera indiretta, un sito più forte e più meritevole di rankare bene.

Quanto conta la velocità La velocità è un fattore importante di ranking, soprattutto per due motivi:

  • per prima cosa avere un sito internet veloce consente allo spider di muoversi più agilmente al suo interno, dunque si avrà una migliore ottimizzazione del budget di crawling e, ragionevolmente con un buon equilibrio degli altri fattori di posizionamento, un miglior ranking;
  • un sito veloce è gradito anche agli utenti, in maniera particolare coloro che navigano con lo smartphone. Secondo degli studi e delle analisi compiute da Google, un sito veloce converte meglio rispetto ad uno più lento.

Perché essere mobile è fondamentale Oggi non si può più prescindere dall'avere un sito ottimizzato per smartphone.

Sono sempre di più, infatti, gli utenti che effettuano ricerche tramite il proprio smartphone, pertanto avere un sito ottimizzato è importante per avere successo.

In questa particolare “nicchia” (se così possiamo chiamarla) e capire l’importanza che riveste, non possiamo non citare anche gli sviluppi che Google sta portando sul mercato, primi fra tutti AMP (Accelerated Mobile Pages) e PWA (Progressive Web Apps), due tecnologie finalizzate a fornire un’esperienza utente migliore (e massimizzare le conversioni).

Cos'è lo ``user search intent`` e perché va massimizzato Quando si realizzano contenuti per il proprio sito web, è importante considerare il cosiddetto ``search intent``.

L’ottimizzazione dei contenuti basata sull’intento di ricerca identifica gli argomenti e le domande principali a cui gli utenti cercano risposte digitando delle query sul motore, e alle quali i proprietari dei siti web devono rispondere con contenuti “ad hoc”.

Il search intent può essere suddiviso in quattro categorie principali:

  • Informativo: risponde a una domanda o chiarisce un’incertezza;
  • Navigazione: guida l’utente verso una destinazione predeterminata (fisicamente parlando);
  • Commerciale: si tratta di ricerche fatte con l’obiettivo di fare acquisti in futuro;
  • Transazionale: sono quelle che l’utente fa con l’obiettivo di effettuare un acquisto o completare un’attività specifica in questo stesso momento.

Sono finiti i giorni in cui si poteva pagare un copywriter per scrivere un articolo dopo l’altro pagando poco. I motori di ricerca sono diventati più intelligenti e, cosa più importante, il pubblico è diventato molto più esigente.

Per ottimizzare i contenuti per l’intento di ricerca e migliorare, di conseguenza, la user experience, ecco cinque passaggi da seguire:

  • Trova pagine esistenti da ottimizzare: il tuo contenuto è già lì, è il momento di modificarlo per legarlo in maniera migliore all’intento di ricerca. Inizia con le pagine più visitate del tuo sito web e via via a scorrere;
  • Indaga l’intento: perché qualcuno arriva sulla tua pagina? Cosa sta cercando? Quali risposte spera di trovare dai tuoi contenuti? Studia i risultati di ricerca, comprendi questo intento in modo che tu possa trovare opportunità perse e margini di miglioramento;
  • Ottimizza: una volta identificate le aree cui il contenuto non risponde, è il momento di ottimizzare. Utilizza parole che ispirano fiducia, casi studio e fatti reali;
  • Implementa le modifiche e controlla il rendimento: ricorda di misurare l’impatto che l’ottimizzazione fatta ha avuto sul rendimento della pagina;
  • Regola secondo le necessità: dopo una settimana dalla pubblicazione / ottimizzazione della pagina, controlla di nuovo le analisi. Cosa ha funzionato? Cosa no? Registra i risultati e apporta le nuove modifiche che ritieni più idonee.

L’obiettivo finale dei contenuti deve essere quello di guadagnare fiducia nell’utente finale, pertanto ricorda di non prendere mai in giro il tuo utente, raccontagli storie che gli interessano e narra i fatti così come stanno.

Fare SEO: da soli o con un'agenzia Spesso ci si avventura nella SEO in maniera autonoma, pensando che possa essere una cosa non così difficile.

In realtà le cose non stanno più così, perché ogni giorno che passa Google diventa sempre più intelligente e ottimizza quotidianamente i propri algoritmi di ricerca (mediamente lo fa due volte al dì) e dunque è fondamentale affrontare il discorso in maniera professionale, una cosa che solo un’agenzia SEO è in grado di fare.

I servizi SEO, considerando come si sta evolvendo il mercato, non devono essere visti come un costo, bensì come un investimento, e in quanto tali devono far parte necessariamente di una strategia di visibilità online a 360°.

0

LINK INTERNI OTTIMIZZATI, LINK ESTERNI OTTENUTI ORGANICAMENTE

La struttura dei link interni verso il tuo sito, i link esterni dal tuo sito che selezioni, i link che puntano al tuo sito. Questi 3 elementi sono i fondamenti di un sito con una buona authority ed una chiara organizzazione: una delle condizioni fondamentali per il successo.

0

OTTIMIZZAZIONE DEL SITO WEB

Per potersi posizionare per specifiche famiglie di parole chiave è importante prima di tutto fornire ai motori una chiara indicazione del centro tematico del nostro sito e della sua organizzazione. L’ottimizzazione del sito è il cuore di questoprocesso.

0

SITI WEB MIGLIORATI

Dalle performance per mobile alla velocizzazione dei siti meno veloci, dallo studio di errori o problematiche nella navigazione alla massimizzazione delle conversioni: migliorare i siti web e la loro performance è una nostra priorità. E una priorità del posizionamento

MIGLIORA IL TUO SITO INTERNET ORA

Get Seen by Delta Consulting
Inviare