Google AdWords

Tra gli strumenti di keyword advertising Google AdWords è forse ad oggi il più potente mezzo che ti permette di avere la garanzia di essere immediatamente nelle prime pagine del motore di ricerca per le parole chiave di tuo interesse e che, attraverso la logica del pay per click consente una pubblicità mirata in cui gli annunci possono essere visualizzati un numero n di volte senza alcuna spesa, ciò significa che paghi esclusivamente le visite effettive al tuo sito.

Trattandosi di uno strumento open source chiunque desideri acquistare degli annunci a pagamento può farlo direttamente online; con AdWords infatti l’inserzionista seleziona delle parole per cui desidera che il suo annuncio pubblicitario sia visualizzato su Google e le acquista attraverso una sorta di asta telematica con Google stesso ad un prezzo che varia per ogni singola parola chiave sulla base del numero medio di ricerche mensili che genera e dell’indice di concorrenza ovvero il numero di inserzionisti stanno utilizzando quella stessa parola per le loro campagne.

Una volta creato l’account è possibile impostare una o più campagne ed i relativi parametri ovvero nome, zona geografica in cui si desidera che gli annunci siano visualizzati, dispositivi sui quali si desidera far apparire il proprio annuncio ecc…

Lo sviluppo degli annunci è uno step delicato e fondamentale in termini di successo di una campagna sia perché spesso Google modifica o blocca annunci poco performanti sia perché in termini strategici la logica delle keyword advertising consente visibilità ad un target mirato e cioè esclusivamente a quegli utenti che hanno effettuato una ricerca correlata al prodotto/servizio erogato e dunque economicamente più interessanti, per questo è vitale che il contenuto sia strutturato in modo da persuadere quell’utenza a convertirsi in clientela.

Gestire in maniera adeguata una campagna AdWords richiede competenze tecniche, di marketing e soprattutto molto tempo di analisi prima e durante la messa online. Un’adeguata strategia pubblicitaria dipende in via principale dalla scelta delle parole chiave, operazione fondamentale affinché una campagna risulti efficacemente redditizia. Una sola parola ne può infatti generare molte altre più specifiche ad essa correlate e che, seppur meno digitate, potrebbero essere più interessanti in termini di conversione.

Le parole generiche hanno di solito un costo per click elevato perché generalmente molto ricercate, ma puntare solo su quelle significa inserirsi in un mercato già inflazionato di inserzionisti correndo il rischio di esaurire il proprio budget immediatamente. Le parole specifiche invece costano poco ma un eccessivo risparmio potrebbe andare di pari passo con un numero basso di click e quindi di ritorni economici. Il segreto sta dunque nella capacità di interpretare gli obiettivi da raggiungere conciliandoli il più possibile con le abitudini di ricerca dei potenziali clienti individuando le giuste parole chiave.
Per impostare la campagna è inoltre necessario mantenere un monitoraggio costante dei risultati attraverso analisi del costo per click medio e del rapporto tra impression e click cercando di trovare quell’equilibrio necessario ad evitare di spendere troppo o di non ricevere abbastanza visite. E’ importante analizzare anche le parole chiave e gli annunci con scarso rendimento per cercare di migliorarli o in alterativa sostituirli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *