Cosa è il keyword planner di Google

Cosa è il keyword planner di Google

In ogni progetto SEO che si rispetti c’è bisogno di fare una eccellente ricerca delle parole chiave su cui puntare per posizionarsi e, ovviamente, convertire. Sono tanti gli strumenti tra cui scegliere per fare tale analisi, ma indubbiamente il più importante di tutti è il Keyword Planner di Google.

Pensato originariamente per i clienti Google AdWords, per dar loro modo di trovare le keywords giuste su cui puntare le proprie campagne di marketing, è usato anche da chi fa SEO in quanto dà un’idea del volume di ricerca, dunque del potenziale traffico.

_

[tdv_section section_title=”CONTATTACI / RICHIEDI INFORMAZIONI”][tdv_row] [tdv_col width=”1/2″]Esattamente come te, riteniamo che il tuo sito web sia unico, come uniche sono le tue esigenze e le aspettative che riponi in un progetto di web marketing.

Per questo motivo tutti i nostri servizi sono totalmente customizzati e personalizzati in base agli obiettivi che vuoi raggiungere.

Contattaci, parlaci del tuo progetto o delle problematiche che stai riscontrando e, senza impegno e con la massima discrezione, riceverai un parere professionale in massimo 24/48 ore. [/tdv_col] [tdv_col width=”1/2″][contact-form-7 id=”328″ title=”land1_promozione”] [/tdv_col] [/tdv_row][/tdv_section]

 

Come iniziare ad usare il Keyword Planner di Google

Per prima cosa c’è bisogno di un account gratuito Google. Occorre poi andare sul sito ufficiale e cliccare su Accedi ad AdWords.

Keyword

 

Una volta dentro, abbiamo quattro opzioni:

  • Cerca nuova parole chiave, per trovare idee di nuove keywords a cui non abbiamo ancora pensato partendo da una o più keywords date, da una pagina online o da una categoria di prodotto;
  • Visualizza i dati e le tendenze, per capire in che maniera una o più parole chiave si stanno muovendo tra le ricerche degli utenti;
  • Moltiplica gli elenchi delle parole chiave, utile strumento per partire da due gruppi di parole chiave e avere delle combinazioni e degli approfondimenti di ogni combinazione delle due;
  • Visualizza previsioni di rendimento di clic e costi, per avere un’idea di quanto possa rendere “biddare” (ovvero investire) su una determinata keyword con Google AdWords.

Ognuna delle quattro voci può essere geolocalizzata per lingua, per paese, si può scegliere se fare la ricerca solo su Google o anche sui partner del motore di ricerca e se usare delle parole chiave a corrispondenza inversa (quelle da escludere da una data inserzione o ricerca).

pianificazione

 

Quali informazioni troviamo nel keyword planner di Google

Dopo aver inserito alcune parole chiavi di cui vogliamo saperne di più per trovare altre idee, ci troviamo di fronte ad una schermata come quella sotto.

Noi abbiamo inserito le seguenti chiavi: seo, posizionamento sui motori di ricerca, google, bing, web marketing.

info

 

Di ogni chiave abbiamo i seguenti dati importanti:

  • media delle ricerche mensili;
  • concorrenza (per Google AdWords, non è necessariamente indicativa della concorrenza sulle SERP organiche);
  • offerta consigliata per posizionarsi entro le prime tre posizioni degli annunci AdWords. In genere, più è alto il valore e maggiore sarà la difficoltà a posizionarsi per una SERP.

Più fornite e complete sono le informazioni che invece abbiamo facendo una ricerca delle parole chiave con il primo tool, ovvero “Cerca nuova parole chiave”. Per le stesse cinque keywords inserite sopra, abbiamo questa schermata.

parola-kiace

 

In sostanza, fornisce delle parole chiave correlate a quelle che abbiamo inserito. E’ questa la sezione più utile per andare alla ricerca delle keywords da usare perché permette di avere più idee, più intuizioni per scrivere i nostri contenuti.

Il consiglio per usare al meglio questo strumento è di partire con le parole chiave a bassa concorrenza e che abbiano un volume di ricerca almeno di 1.000 ricerche mensili: sono quelle più facili e sulle quali si possono avere dei risultati migliori e in tempi più brevi.

Vantaggi dell’usare il Keyword Planner di Google

Come abbiamo detto in apertura, il Keyword Planner di Google è uno strumento molto utile da usare per tutti coloro che vogliono avere un’idea migliore delle parole chiave su cui è possibile competere con il proprio sito web.

L’uso di questo strumento, in quanto di proprietà di Google (il principale motore di ricerca) è altamente consigliato e dovrebbe essere sempre la prima scelta da fare.

Concludiamo dicendo che, benché di Google, i risultati non sono mai precisi al 100%. L’obiettivo finale dell’usare tale tool dovrebbe essere quello di avere un’idea generale delle più ricercate parole chiave per impostare la propria campagna di copywriting, web marketing e SEO, da coadiuvare poi con analisi “ad hoc” fatte per il proprio caso specifico.