Reputation Management

Per elaborare una strategia di marketing che si riveli efficace e vincente sono molto importanti tutte quelle attività che riguardano il monitoraggio e la gestione della reputazione on line ovvero quella che in gergo è definita reputation management e che consente di definire il quadro generale della situazione in modo da poter decidere le operazioni da svolgere.

Scandagliando quotidianamente la rete, manualmente o attraverso l’ausilio di software dedicati, è infatti possibile individuare tutti i nuovi contenuti e le opinioni che riguardano la tua azienda e che, se non sufficientemente limpide, potrebbero influenzare quei potenziali consumatori che utilizzano internet per raccogliere informazioni riguardo il prodotto o servizio che intendono acquistare.

Analizzando tutti i contenuti presenti sul web sarà quindi possibile decidere la strategia migliore per migliorare la percezione e la reputazione del tuo brand, in questi termini gli interventi applicabili saranno:

correttivi in caso di opinioni o recensioni negative oppure informazioni non corrette, in modo da minimizzare i danni di un passaparola negativo e di riportare la percezione del tuo brand a valori positivi;

rafforzativi in caso sia necessario integrare i contenuti relativi alla tua attività in modo da rafforzarne la notorietà e di conseguenza la reputazione;

proattivi nel caso in cui sia necessario stimolare la conversazione ed interazione fra utenti in modo da creare interesse attorno al tuo brand senza un intervento diretto ma funzionando solo da attivatore e lasciando agli utenti lo sviluppo della comunicazione con il passaparola spontaneo.

Una buona pubblicità crea interesse e fa conoscere il tuo prodotto ma è solo la buona reputazione online che lo fa vendere; il monitoraggio e ascolto delle conversazioni in rete prepara la fase di gestione delle relazioni e della reputazione online e permette di misurare la tua reputazione e di capire, in presenza di eventuali negatività, come risolverle.

 Un esempio comune è quello che vede, per una specifica query di ricerca sui motori, la tua presenza nella prima pagina delle serp minata da contenuti impropri che non contribuiscono a valorizzare il tuo brand. Che fare? In questi casi sono necessarie strategie che permettano di occupare, con pagine controllate, la prima pagina dei risultati di ricerca per query di brand o di nome di persone legate al tuo business in modo da ottimizzare il posizionamento di pagine già esistenti ma soprattutto posizionare nuovi contenuti di diversa natura per coprire l’intera prima pagina.

Il secondo passo è quello di ottimizzare i contenuti multimediali in modo da renderli rilevanti agli occhi dei motori di ricerca che, a cose normali, non sono in grado di leggere questo genere di contenuti.

Fondamentale è poi la creazione e la gestione di landing pages, il collegamento delle stesse al sito e viceversa, sfruttando un network di siti web che rimandino al sito aziendale oppure attraverso strategie di link building in modo che il sito e le sue pagine interne acquisiscano autorevolezza e possano aumentare la possibilità di comparire nei primi risultati di ricerca in serp.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *