Pubblicità su Facebook

La pubblicità su Facebook consiste principalmente in annunci e inserzioni, composti da immagini e testi, che gli inserzionisti possono usare per dare visibilità alla propria pagina aziendale indirizzandoli a un determinato bacino di utenza in modo che l’inserzione possa essere vista soltanto dagli utenti con determinate caratteristiche definite attraverso diversi filtri demografici e psicografici. Uno dei vantaggi delle campagne pubblicitarie su Facebook è rappresentato infatti dalla possibilità di segmentare in maniera approfondita l’audience a cui indirizzarsi targettizzando gli utenti attraverso diverse categorie e definendo in modo dettagliato chi vedrà il tuo annuncio, ottenendo anche una stima del pubblico totale a cui potresti rivolgerti.

Per diventare inserzionisti occorre essere iscritti a Facebook con un normale profilo utente, oppure con un account advertising; ogni inserzionista ha a propria disposizione un pannello di controllo per monitorare la campagna pubblicitaria e può decidere di sospendere o modificare la campagna in qualsiasi momento agendo direttamente dal proprio pannello di controllo. Le modifiche sono verificate dallo staff di Facebook prima di andare online. La richiesta di sospensione della campagna pubblicitaria è invece immediata.

Un annuncio pubblicitario su Facebook è solitamente costituito da un titolo (max 25 caratteri spazi inclusi), una parte testuale descrittiva che non superi i 135 caratteri (spazi inclusi), un’immagine correlata alla pagina/prodotto/servizio pubblicizzato e il link di destinazione dell’annuncio (landing page).

Gli annunci di Facebook si dividono in due macro categorie dal layout molto simile ma che si distinguono in termini di posizione e di informazioni che sono in grado di veicolare: si tratta delle inserzioni e delle sponsored stories. Le prime servono a pubblicizzare una pagina aziendale, un suo post, o un qualsiasi indirizzo web senza includere altre informazioni oltre a url, titolo, descrizione, immagine; le storie sponsorizzate sono invece destinate alla promozione di una pagina aziendale esclusivamente attraverso le azioni effettuate dai suoi fan riassumibili in tre tipi di azioni: i mi piace sulla sua pagina, i mi piace su un proprio post, i check-in realizzati dagli utenti.
Altra differenza è che, mentre le inserzioni sono visibili solo nella sidebar di destra dei profili personali e della home page, le sponsored stories possono essere visibili anche all’interno dello stream di notizie di ciascun utente, come dei normali aggiornamenti di stato.

La pubblicità su Facebook può essere acquistata in CPC quindi si paga soltanto se l’utente clicca sull’inserzione, oppure  CPM si paga cioè per ogni visualizzazione dell’annuncio, indipendentemente se l’utente clicca o meno. I due criteri di pagamento sono alternativi. A volte può convenire il primo, a volte il secondo, a seconda delle condizioni della domanda dello spazio pubblicitario. Una volta definito il criterio di pagamento, si deve indicare il budget di spesa, ossia quanto si intende spendere per visualizzare l’inserzione pubblicitaria su Facebook, la definizione del budget per la campagna può avvenire sia su base giornaliera, in cui si imposta il tetto massimo di spesa per ogni giorno in cui è attiva la campagna, oppure suddividendo proporzionalmente il budget in base alla durata complessiva della campagna.

[tdv_section section_title=”CONTATTACI / RICHIEDI INFORMAZIONI”][tdv_row] [tdv_col width=”1/2″]Esattamente come te, riteniamo che il tuo sito web sia unico, come uniche sono le tue esigenze e le aspettative che riponi in un progetto di web marketing.

Per questo motivo tutti i nostri servizi sono totalmente customizzati e personalizzati in base agli obiettivi che vuoi raggiungere.

Contattaci, parlaci del tuo progetto o delle problematiche che stai riscontrando e, senza impegno e con la massima discrezione, riceverai un parere professionale in massimo 24/48 ore. [/tdv_col] [tdv_col width=”1/2″][contact-form-7 id=”328″ title=”land1_promozione”] [/tdv_col] [/tdv_row][/tdv_section]

Altre informazioni su Facebook come veicolo di traffico in target

Facebook è attualmente il più grande luogo di conversazioni al mondo, in cui abbondano le discussioni sugli argomenti più diversi e in cui gli utenti si scambiano esperienze, opinioni, idee confrontandosi in continuazione; oggi infatti non si discute quasi più nelle piazze di paese, si discute nelle nuove piazze virtuali ed il mercato più appetibile per le aziende è rappresentato proprio dalle piattaforme che connettono e mettono in comunicazione persone di tutto il mondo, in modo istantaneo, veloce e gratuito e grazie alle quali si possono condividere informazioni di ogni genere.

I sistemi di social networking presenti sul web costituiscono un vero e proprio ecosistema, un circuito che offre opportunità uniche per le strategie di marketing con cui le aziende cercano di attirare l’attenzione degli utenti sul proprio business.

Ovviamente tutte le strategie di marketing dovrebbero essere messe in atto in modo parallelo ma, per coinvolgere in modo efficace gli internauti offrendo la propria immagine affinché rimanga impressa e rafforzando contemporaneamente la capacità di ascoltare e imparare dai propri utenti, la presenza sui social media diventa cruciale e forse si identifica come l’unica vera modalità per raggiungere tutti gli obiettivi a cui una corretta campagna marketing deve ambire.

Con i suoi 500 milioni di utenti attivi di cui più del 50% effettua almeno un accesso quotidiano per scambiare e condividere miliardi di contenuti, Facebook rappresenta una vera e propria miniera d’oro per le aziende che desiderano raggiungere un’infinità di potenziali clienti e pescarne una moltitudine ancor più infinita; forse più di ogni altro social network Facebook è capace di amplificare in modo impressionate un messaggio raggiungendo milioni di potenziali clienti.

Il miglior modo per entrare con la propria attività in Facebook ed assumere visibilità all’interno della community di utenti che si collegano quotidianamente al servizio in modo da creare un canale distributivo efficace per presentare il proprio marchio, è necessario dotarsi di una pagina dove fornire tutte le informazioni utili, i link alle risorse aziendali, le immagini, i video e quant’altro serva per pubblicizzare la propria attività.

La pagina aziendale dovrà dare importanza fondamentale al brand ed avere quindi un nome che sia facilmente memorizzabile e che rappresenti al meglio l’attività identificando il proprio marchio in mezzo a milioni di altri; dovrà inoltre essere curata in modo profondo in termini di contenuti e quindi arricchita e personalizzata compilando i relativi dettagli sull’attività commerciale.
Considerando che i potenziali clienti in facebook alla fine sono i fan, viene da sé che per procacciare nuova clientela è necessario ottenere nuovi fan promuovendo la pagina esternamente a Facebook; esistono differenti metodi per pubblicizzare la propria pagina fuori dal network, tra i più utilizzati ci sono ad esempio i pulsanti like e share attraverso i quali un utente, ogni volta che trova un prodotto di interesse, può condividerlo immediatamente cliccando uno dei due bottoni invogliando gli amici a commentare e quindi generando traffico per la propria fan page.

Una volta acquisiti i fan bisogna poi essere in grado di fidelizzarli dando loro un motivo sempre nuovo per continuare a visitare la pagina aziendale e una ragione per comunicare consolidando così la propria comunità in modo da rendere la pagina una fonte inesauribile di informazioni utili e preziose. Una comunità attiva è fatta di opinioni e notizie interessanti e permette di sapere cosa pensano i clienti di un determinato prodotto o servizio offerto, quali pregi esemplificano e quali difetti lamentano e come l’offerta viene paragonata a quella dei concorrenti, di capire cioè su quali punti deboli del proprio business è necessario intervenire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *